Oggi Guide-web ti mostrerà come modificare Robots.txt con un semplice click e, per farlo, andremo ad utilizzare un plugin di modo che tu non debba accedere alle cartelle del tuo hosting e possa farlo direttamente dal pannello di controllo di WordPress.

robots.txt

Robots.txt è un file molto importante

Il Robots.txt è un file che va salvato nella cartella principale del tuo sito e indica ai robot di ricerca di Google, Bing e molti altri quali pagine del tuo sito indicizzare e quali no.

Come suggerisce il nome, si tratta di un file .txt che può essere creato con un editor di testo escludendo la necessità di uno strumento per crearlo.

Robots.txt utilizza il formato standard Robots Exclusion Protocol, un insieme di comandi che i robot di ricerca utilizzano nelle directory e nelle pagine del tuo sito a cui non è consentito accedere.

Poiché il file viene salvato direttamente nella cartella principale del sito, accedere ai file robots.txt da altre pagine è abbastanza semplice: basta digitare l’indirizzo della pagina nel browser e aggiungere il comando “/robots.txt” alla fine dell’URL, ad esempio: https://guide-web.it/robots.txt

Come modificare il Robots.txt con un plugin

Per modificare il file è semplicissimo e si può fare con un click utilizzando il seguente plugin:

Il plugin Robots.Txt Editor è gratuito e leggerissimo, una volta installato ed attivato recati nella schermata Impostazioni > Lettura e troverai -al fondo della pagina- la casella dove potrai inserire le righe di modifica che vorrai apportare al file Robots.

plugin Robots.Txt Editor

Una volta inserite le regole che ritieni opportune, clicca su “salva” ed il gioco è fatto.

Le istruzioni nel file Robots.txt sono solo direttive

Sebbene l’uso del Robots sia uno standard del settore, i motori di ricerca non sono tenuti a seguire tutte le tue richieste.

Ciò significa che mentre i robot di ricerca di Google seguono le istruzioni nel file robots.txt, altri motori di ricerca potrebbero non fare lo stesso.

Ecco perché è importante che, oltre a questo file, utilizzi altri metodi per nascondere le tue pagine ai motori di ricerca, come l’accesso protetto da password o l’uso di meta tag noindex nel tuo codice html.

Conclusione

Ti ho mostrato come modificare il Robots.txt con un plugin in un click, in modo che tu non debba accedere ai file del tuo hosting.

Se hai altre domande puoi scrivermele lasciando un commento tramite il form sottostante o contattandomi privatamente.

Gregorio

Guide-web è stato realizzato per dare assistenza alle persone che intendono realizzare il proprio sito web in autonomia. All'interno di questo blog troverete le sezioni Guide WordPress, Guide SEO e Piattaforme Web ricche di guide pratiche; è possibile anche ricevere assistenza tecnica per il proprio sito web.

Lascia un commento